Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
it
arrow small
Close
booking
restaurant
offers
ideas
maps
arrivo
calendar
partenza
calendar
ospiti
ospite
cerca
Dove l’arte contemporanea si fonde con la natura

Santa Sofia è una terra di confine fra Romagna e Toscana, si specchia nel fiume Bidente e gode della maestosa natura che la circonda, costituita da bellissimi boschi e campi che si perdono all’orizzonte.

La cittadina, come altri comuni circostanti, fa parte di quel comprensorio di territori che fino al 1923 facevano parte della regione Toscana e che ora rientrano nell’amministrazione romagnola.

Questo paese è stato per lungo tempo diviso a metà da un confine di Stato: qui gli stili toscano e romagnolo si incontrano e si fondono, come si può notare anche nell’architetture tipiche di alcuni edifici che compongono il centro storico.

È certo però che Santa Sofia si può definire senza dubbi come il centro dell’arte contemporanea dell’Appennino romagnolo. Un vero e proprio riferimento d’eccellenza grazie alla Galleria d’arte contemporanea “Vero Stoppioni” ed al Parco di Sculture all’aperto, che vede diverse opere di artisti di calibro nazionale e internazionale, intrecciarsi con l’ambiente limitrofo, in un luogo da scoprire ed in cui farsi coinvolgere.

eventi in città
I Racconti Della Nostra Terra

Gli eventi che si susseguono di stagione in stagione a Santa Sofia sono numerosi: dalle passeggiate a cavallo nel Parco Nazionali delle Foreste Casentinesi,al Buskers Festival, dedicato alle arti performative, e le ciaspolate lungo le piste di Campigna. Parlando di arte è impossibile non nominare il Premio Campigna che propone prestigiose rassegne dedicate all’arte contemporanea, presso la Galleria d’arte “Vero Stoppioni”, laboratori creativi e workshop. Sul versante dell’artigianato merita invece una menzione il Laboratorio di tele stampate Olivetti, presente a Santa Sofia, aperto all’inizio degli anni ’70. Le tele stampate romagnole sono una tipica forma di artigiano del territorio, le cui origini si fanno risalire al ‘700. Molte specialità culinarie della zona sono riconosciute come presidi slow food: tra queste il tortello alla lastra, la salsiccia “matta”, il formaggio Raviggiolo.

Una vacanza su misura per ogni gusto

In Romagna Toscana l’ospitalità tipica della Romagna e della Toscana si uniscono per dare vita ad un connubio fatto di tradizione, gentilezza e genuinità. Le numerose strutture ricettive sono pronte a soddisfare le più disparate esigenze: sia che si raggiunga questa zona per trascorrere un fine settimana in famiglia, o un soggiorno all’insegna dello sport o della spiritualità. Santa Sofia fa parte della rete “Città Slow”, la rete italiana delle città del buon vivere, con i suoi itinerari lungo il fiume Bidente e gli affascinanti angoli del centro storico, invoglia proprio ad uno stile di vita all’insegna del relax e del vivere “lento”.

TROVA LE OFFERTE PER TE