Menu menu
Chiudi
Dove dormire Dove mangiare Mappe

Raviggiolo

SANTA SOFIATIPICITà
Formaggio fresco tipico dell'Appennino tosco romagnolo

Un tempo il Raviggiolo, tenero formaggio dalla caratteristica pasta bianca e burrosa, veniva preparato dai contadini appena dopo la mungitura delle mucche. Questo formaggio fresco, tipico dell’appennino tosco romagnolo, è ottenuto tramite la cagliatura del latte crudo vaccino.

Il latte appena munto viene fatto cagliare; la cagliata viene quindi preservata e poi depositata su un letto di felci, dove viene salata e lasciata riposare per 12 ore. Trascorsa questo periodo di tempo, la forma di formaggio viene girata, salata nuovamente e lasciata in posa per altre 12 ore. Dopo 24 ore dalla lavorazione, si può assaporare tutta la bontà di questo formaggio, dalla consistenza tenera, dal sapore delicato e a basso contenuto di sale, che si accompagna alla perfezione con un buon vino leggero.

Il nome Raviggiolo si rifà probabilmente al nome del paese di Raggiolo, sul Pratomagno, noto per la florida produzione casearia. La sua fama è antica: i primi cenni storici rimandano al 1515, quando venne donato a Papa Leone X avvolto in foglie di felci, che avevano lo scopo di drenare i liquidi in eccesso e contenere il formaggio. Le felci sono tutt’ora sono usate durante la sua produzione e possono essere sostituite con foglie di cavolo o fico.

CONDIVIDI:
VEDI SU MAPPA
NEI DINTORNI
Giardino Botanico
Santa Sofia

Giardino Botanico

Al suo interno un giardino dedicato alle farfalle

Galleria d’arte moderna e Parco di sculture all’aperto
Santa Sofia

Galleria d’arte moderna e Parco di sculture all’aperto

Custode delle opere del Premio Campigna

Salumi
Santa Sofia

Salumi

Dalla Razza Bovina Romagnola e Mora Romagnola

close

Cerca qui