Menu menu
Chiudi
Dove dormire Dove mangiare Mappe

Chiesa di Santa Maria delle Lacrime

ROCCA SAN CASCIANOCHIESE
Aperta al pubblico tutti i giorni dal lunedì alla domenica

La Chiesa principale di Rocca San Casciano

VIA FRATELLI CAIROLI N. 9
PARROCCHIA DI ROCCA SAN CASCIANO
TEL/FAX: +39 0543.960203
L’edificio è aperto al pubblico tutti i giorni dal lunedì alla
domenica.

Da Piazza Garibaldi guardando verso sinistra potrete scorgere la Chiesa di Santa Maria delle Lacrime ovvero la Chiesa principale di Rocca San Casciano situata in via Fratelli Cairoli.

Essa fu costruita tra il 1776 e il 1784 per volontà del pievano dell’epoca, Ambrogio Tassinari, che decise di sostituire l’antica Pieve – andata distrutta con il terremoto del 1661 – con un nuovo edificio situato nel centro del Paese. I lavori terminarono grazie all’intervento dei muratori e degli scalpellini arrivati da Firenze per volontà del Granduca di Toscana Pietro Lepoldo.

La struttura presenta una facciata molto sobria, ma è all’interno che potrete ammirare le sue
bellezze; quest’ultime sono poste nei 4 altari laterali ai quali deve aggiungersi l’altare maggiore situato in fondo all’edificio.

Entrando dalla porta destra si può subito notare un’antica acquasantiera in marmo,
presumibilmente risalente alla seconda metà del ‘600, con inciso lo stemma della famiglia Assirelli una delle famiglie più importanti del Paese.

Il primo altare sulla destra è dedicato alla Madonna di Lourdes in ricordo della miracolata “La Beppa ad Milesme”; mentre nel secondo altare è conservata una targa in ceramica raffigurante la Madonna delle Lacrime con Bambino del XVI secolo.

L’immagine è ritenuta miracolosa in seguito al pianto avvenuto il 17 gennaio 1523 quando
l’immagine si trovava ancora nell’antica cappella dedicata a Maria. Quel pianto, che durò cinque ore, fu presagio di gravi sventure fra le quali il terremoto del 1661. Terremoto che lasciò l’immagine della Madonna illesa su un muro rimasto intatto fra le macerie.

La Madonna venne collocata in Chiesa il 26 ottobre 1784 e fu posta nell’altare in marmo dove si trova oggi nel 1950.

Entrando da sinistra, invece, incontrerete dapprima l’altare dedicato a San Giuseppe e proseguendo l’altare dedicato al Crocifisso, un’antichissima immagine in legno proveniente dalla Pieve medievale, dove rimase indenne nel terremoto del 1661 e ogni anno il 22 marzo viene portata in processione per le vie del Paese in occasione della festa del voto.

Sopra all’altare maggiore è presente un dipinto realizzato dal pittore Margotti nel 1919 che raffigura San Cassiano, patrono del Paese al quale è dedicata la Chiesa, che regge un castello con tre torri (il primitivo castello di Rocca) e sullo sfondo è possibile riconoscere il tipico paesaggio collinare Rocchigiano.

Prima di uscire però è d’obbligo fermarsi accanto alla porta destra (sinistra se entrate) per
ammirare uno splendido Fonte Battesimale in marmo lavorato del 1450 proveniente dall’antica Pieve.

 

Credits: Autore dell’articolo Avv. Elisa Rabiti

CONDIVIDI:
NEI DINTORNI
Chiesa di Santo Stefano a Montevecchio
Rocca San Casciano

Chiesa di Santo Stefano a Montevecchio

Una delle principali chiese di campagna di Rocca San Casciano

Chiesa dei Frati Francescani
Rocca San Casciano

Chiesa dei Frati Francescani

Eccelsa Regina degli Angeli

Chiesa Del Suffragio
Rocca San Casciano

Chiesa Del Suffragio

Al suo interno un dipinto della scuola di Andrea Della Robbia

San Donnino in Soglio
Rocca San Casciano

San Donnino in Soglio

In antichità una potente abbazia benedettina

La chiesa/sacrario dedicata ai Caduti
Rocca San Casciano

La chiesa/sacrario dedicata ai Caduti

In origine conosciuta come Chiesa di Sant'Antonio

close

Cerca qui